• Fosso Pito
    Fosso Pito Ascoli Piceno | Italia :: ph. Pietro Torellini
  • Torrente Casenda
    Torrente Casenda Sondrio | Italia :: ph. Mirco Rossi
  • Takamaka Canyon
    Takamaka Canyon Ile de la Réunion :: ph. Manuel Aragón
  • Val Progero
    Val Progero Ticino | Svizzera :: ph. Mirko Antonioli
  • Val Bianca
    Val Bianca Domodossola | Italia :: ph. Paolo Giannelli
  • Torrente Baes
    Torrente Baes Brescia | Italia :: ph. Ugo Peroglio
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Val Progero
    Val Progero Ticino | Svizzera :: ph. Mirko Antonioli
  • Rio Sarcerei
    Rio Sarcerei Nuoro | Italia :: ph. Emanuele Nurra
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Rio San Matteo
    Rio San Matteo Brescia | Italia :: ph. Ugo Peroglio
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Rio di Foppiano
    Rio di Foppiano Verbania | Italia :: ph. Erwin Kob
  • Torrente Iragna
    Torrente Iragna Ticino | Svizzera :: ph. Lorenzo Cociani
  • Bras Rouge
    Bras Rouge Ile de la Réunion :: ph. Federico Maggiani
  • Volarja Canyon
    Volarja Canyon Tolmin | Slovenia :: ph. Michele Zanin
  • Lodrino inferiore
    Lodrino inferiore Ticino | Svizzera :: ph. Roberto Schenone
  • Otxi Mdinare
    Otxi Mdinare Colchide | Georgia :: ph. Francesco Radicchi
  • Rio Margherita
    Rio Margherita Bolzano | Margherita :: ph. Erwin Kob
Scuola Nazionale Canyoning Progetto ProCanyon Shop Online Catasto delle forre italiane AIC Wiki - l'enciclopedia del torrentismo by AIC AIC tivi su Yotube - i video dei soci Info Canyon by AIC - il forum di torrentismo in Italia Pagina Facebook - Associazione Italiana Canyoning

Catasto AIC

VB020

Comune

CALASCA CASTIGLIONE - VERBANIA

Quote

Ingresso 680 m
Uscita 500 m
Dislivello 180 m
Sviluppo 700 m circa

Tempi

Navetta 3 km
Avvicinamento 0 h
Progressione 3h
Rientro 5'

Interesse

Nazionale

Difficoltà

v5 a3 II

Numero calate

13 calate, cascata max 92 metri (32 + 18 + 42)

Corde consigliate

2 da 60 m

Periodo

Giugno-Luglio-Agosto-Settembre

N.B. ATTENZIONE PERICOLO
Il regime idrico è regolamentato da diga a monte. Allo stato delle cose lo sbarramento è garanzia di percorrenza quasi perpetua. Occorre essere sempre e comunque vigili.

Vie d'uscita

Si

Materiali

Muta

Cartografia

IGC Torino - 1:50000 - n° 10 - Monte Rosa Alagna Macugnaga

Coord. punto d'accesso al greto

 

Coord. punto d'abbandono del greto

 


Presentazione generale

Breve percorso di altissimo interesse estetico e tecnico, quello che usualmente si definisce "un gioiellino". Prima parte ludica e suborizzontale, gran finale con cascatona di oltre 90 metri separata da due pozze pensili.

Accesso

A monte
oltrepassato il casello autostradale di Gravellona Toce proseguire sulla supestrada in direzione Sempione. Uscire allo svincolo di Piedimulera. Dallo svincolo risalire la Valle Anzasca seguendo le indicazioni per Macugnaga. Circa 1 km prima di Pontegrande svoltare a destra in direzione Calasca. Al primo gruppo di case svoltare a sinistra in direzione Barzona. Circa 2 km dopo la strada passa sopra la Val Bianca. Segnalazione Pro Canyon.
A valle
si torna alla strada di fondo valle e si prosegue per 200 metri verso monte fino ad uno spiazzo nei pressi di una centralina idroelettrica.

Avvicinamento

dal ponticello si scende nel greto.

Descrizione

si percorre il greto per circa 200 metri prima di arrivare all'incassamento che segna l'inizio vero e proprio del canyon. Dopo le abituali verifiche si scoprirà che molti toboga entusiasmanti sono fattibili. La calata da 20 metri con la vasca pensile è attrezzata con un deviatore a livello della vasca stessa. In stagione, dalle guide locali, viene posizionato un piccolo mancorrente per favorire l'uscita dalla vasca (astenersi dal rimuoverlo per mantenere buoni rapporti). Finito l'incassamento il canyon si apre con un fantastico balcone sulla vallata. Parte la volata finale di cascate. Il primo 30 m è interamente sotto il getto dell'acqua ma con portate standard non genera problemi. Si arriva in una fantastica vasca pensile che occorre risalire in artificiale o con tecniche speleo, se la corda è in loco. Il tutto in riva destra. Si arriva su una costola di roccia da attrezzare con mancorrente per raggiungere l'ancoraggio di discesa. Diffidare delle corde in loco. Le ho già rimosse ma ricompaiono... Sono corde che sono ininterrottamente esposte alle intemperie e ai raggi solari! Una calata da 18 metri ci deposita su una piccola vasca sospesa dalla quale si parte per il tiro finaleda 40 metri, appoggiato contro parete.

Rientro

si percorre il greto del torrente per circa 50 metri spostandosi verso la riva sinistra. All'altezza di un grande masso erratico individuare una piccola risalita che ci deposita su un sentiero che in pochi minuti ci porta sulla strada.

Note

Accesso: è possibile evitare la navetta auto sfruttando un sentiero che parte all'altezza del primo tornante a destra. Se non lo si trova c'è la strada.

Scappatoie: a metà del primo incassamento un ponte in pietra pedonale sovrasta la forra. Il sentiero è quello per evitare la navetta e porta a Barzona. Una seconda scappatoia è all'altezza della partenza della volata finale di cascate in riva sinistra. Porta sulla strada poco sopra Calasca.

Category: Procanyon - forre

Carrello - Cart

 x 
Cart empty

In casa nostra

  • Preghiera per tutti
    È un momento orribile questo, siamo di nuovo a piangere persone e a fare elenchi che nessuno vorrebbe dover fare. Si stanno dicendo tante cose in questo momento, purtroppo non tutte esatte, facendo confusione...
    Leggi tutto...
  • il nuovo direttivo AIC
    Da qualche settimana il direttivo neo eletto ha iniziato a lavorare, tra le prime cose ha formalizzato, non senza qualche difficoltà, le cariche istituzionali:
    Presidente: Luca Dallari Vice...
    Leggi tutto...
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8