• Torrente Baes
    Torrente Baes Brescia | Italia :: ph. Ugo Peroglio
  • Ha Canyon
    Ha Canyon Creta | Grecia :: ph. Luca Dallari
  • Rio San Matteo
    Rio San Matteo Brescia | Italia :: ph. Ugo Peroglio
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Lodrino inferiore
    Lodrino inferiore Ticino | Svizzera :: ph. Roberto Schenone
  • Bras Rouge
    Bras Rouge Ile de la Réunion :: ph. Federico Maggiani
  • Takamaka Canyon
    Takamaka Canyon Ile de la Réunion :: ph. Manuel Aragón
  • Torrente Casenda
    Torrente Casenda Sondrio | Italia :: ph. Mirco Rossi
  • Volarja Canyon
    Volarja Canyon Tolmin | Slovenia :: ph. Michele Zanin
  • Fosso Pito
    Fosso Pito Ascoli Piceno | Italia :: ph. Pietro Torellini
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Ogliana Quarata
    Ogliana Quarata Verbania | Italia :: ph. Guido Armaroli
  • Valle Usella
    Valle Usella Verbania | Italia :: ph. Roberto Schenone
  • Rio Sarcerei
    Rio Sarcerei Nuoro | Italia :: ph. Emanuele Nurra
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Val Progero
    Val Progero Ticino | Svizzera :: ph. Mirko Antonioli
  • Rio di Foppiano
    Rio di Foppiano Verbania | Italia :: ph. Erwin Kob
  • Val Progero
    Val Progero Ticino | Svizzera :: ph. Mirko Antonioli
  • Clue d'Amen
    Clue d'Amen Alpes-Maritimes | Francia :: ph. Manuela Esposito
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
Scuola Nazionale Canyoning Progetto ProCanyon Shop Online Catasto delle forre italiane AIC Wiki - l'enciclopedia del torrentismo by AIC AIC tivi su Yotube - i video dei soci Info Canyon by AIC - il forum di torrentismo in Italia Pagina Facebook - Associazione Italiana Canyoning

Reduce dal primo corso di acqua viva, organizzato dalla Scuola Nazionale Canyoning (SNC) in collaborazione con gli istruttori del Centro Rafting le Marmore (riconosciuti dalla più grande organizzazione al mondo per la sicurezza e il salvamento fluviale la Rescue 3 International), il sottoscritto vi racconta com'è andata.

 

Ripensando ai due giorni passati sul Nera e a quello che ho imparato mi sento di dare un giudizio positivo dell'esperianza.
Certo è stata una cosa un po' diversa da quello che mi aspettavo ma non per questo meno istruttiva e costruttiva.

La mattina presto, appena arrivati sul posto, mentre ci si scambiavano saluti e ci si raccontavano un po' i fatti della vita mi sono avvicinato al fiume, il Nera e guardando un po' il campo di gioco, che dopo poco sarebbe stato tutto per noi, mi sono sentito un po' stringere lo stomaco: un percorso per canoe!

La giornata inizia con un paio d'ore di lezione teorica sul comportamento dell'acqua nei fiumi e le nomenclature corrette delle forze in gioco, il tutto spiegato con precisione e simpatia dall'istruttore del centro rafting Umberto Galli e coadiuvato da Francesco Berti, istruttore di SNC, che in precedenza è stato allievo di un corso numero zero realizzato appositamente per gli istruttori di SNC.
Nuoto aggressivo, nuoto difensivo, angolo di traghetto rispetto alla corrente, treno d'onde,  morta, colino, cuscino... caspita sembrava tutto chiaro ma ora che si va in acqua non ricordo bene quando utilizzare un tipo di nuoto o l'altro.

 Prima di indossare le mute ed entrare in acqua in realtà abbiamo ancora una lezione teorico-pratica sulle corde da lancio.
Umberto e Francesco ci spiegano e dimostrano come e perché si utilizzano questo tipo di corde e ci mostrano la versione realizzata appositamente per il torrentismo da Alp Design, in collaborazione con SNC e Vertigini Sport.
Le caratteristiche della nuova corda da lancio SNC - Alp Design le trovate qui.
Lanciare corretamente la corda già in condizioni di staticità fuori dall'acqua non è facile e mi figuro già come saremo bravi sul fiume.

Finalmente si entra in acqua, un semplice esercizio: tuffo a raso d'acqua, nuoto aggressivo per raggiungere il centro della corrente, posizione difensiva per affrontare il treno d'onde, di nuovo nuoto aggressivo per entrare in morta.
Semplice come bere un bicchier d'acqua! Umberto ci fa vedere la manovra e sembra semplice, entro in acqua, nuoto e sono al centro della corrente, posizione di nuoto difensivo e sono nel treno d'onda e il bicchiere d'acqua si comincia a bere.
Difficile, almeno per me, sincronizzare la respirazione con le onde che ti vengono incontro.

Non sto a raccontarvi tutti gli esercizi effettuati, altrimenti mica ci andate ad un corso di acqua viva, ma vi dico che la difficoltò crescente delle prove da affrontare rende il tutto "abbastanza semplice" (e lo metto tra virgolette) anche per uno poco acquatico come me.
Il secondo giorno già si entrava in acqua con un sorriso invece che con l'espressione seria e preoccupata del primo giorno.

Ora che abbiamo capito come si entra in una morta i nostri due allegri istruttori ci portano ad affrontare un buco e ci spiegano come se ne esce... Siamo tutti a guardare Umberto che dimostra l'esercizio e non sembra per niente facile, siamo di nuovo con l'espressione perplessa del primo giorno.
Umberto ci guarda visto che io e altri siamo poco convinti ci spiega che la tattica giusta è questa: "Ci devi credere, lo fai perché sai che si può fare".

Su Youtube ho caricato un video (così com'è uscito dalla fotocamera) per darvi un'idea del concetto di crederci, lo trovate cliccando qui.

Altri esercizi poi ci aspettavano lungo le acque del Nera ma non posso raccontarvi tutto altrimenti vi tolgo la sorpresa.
Concludo con il ricordo di due giorni intensi e divertenti e che, anche se non sempre sono riuscito a fare tutto come volevo, mi hanno insegnato molto.

Un grazie a Umberto e Francesco e a tutti i compagni di avventure sul fiume.

Buone forre e acqua viva a tutti.

Paolo Giannelli

Category: notizie AIC

Carrello - Cart

 x 
Cart empty

In casa nostra

  • domenica a casa


    È domenica e come tutti, sono a casa.
    Tutti i miei giocattoli, biciclette, sci, imbrago e moschettoni possono aspettare, ora l’importante è attenersi alle regole, incrociare le...
    Leggi tutto...
  • Iscrizioni AIC 2020
    Le iscrizioni all'Associazione Italiana Canyoning per l'anno 2020 sono aperte Cari soci, sono aperte le iscrizioni ad AIC per il 2020.

    La quota sociale rimane invariata a 25 €...
    Leggi tutto...
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8