• Volarja Canyon
    Volarja Canyon Tolmin | Slovenia :: ph. Michele Zanin
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Rio Margherita
    Rio Margherita Bolzano | Margherita :: ph. Erwin Kob
  • Val Bianca
    Val Bianca Domodossola | Italia :: ph. Paolo Giannelli
  • Rio Sarcerei
    Rio Sarcerei Nuoro | Italia :: ph. Emanuele Nurra
  • Torrente Iragna
    Torrente Iragna Ticino | Svizzera :: ph. Lorenzo Cociani
  • Barrosas Canyon
    Barrosas Canyon Flores | Azzorre :: ph. Anna Custo
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Fosso Pito
    Fosso Pito Ascoli Piceno | Italia :: ph. Pietro Torellini
  • Takamaka Canyon
    Takamaka Canyon Ile de la Réunion :: ph. Manuel Aragón
  • Bras Rouge
    Bras Rouge Ile de la Réunion :: ph. Federico Maggiani
  • Ha Canyon
    Ha Canyon Creta | Grecia :: ph. Luca Dallari
  • Torrente Baes
    Torrente Baes Brescia | Italia :: ph. Ugo Peroglio
  • Ogliana Quarata
    Ogliana Quarata Verbania | Italia :: ph. Guido Armaroli
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Lodrino inferiore
    Lodrino inferiore Ticino | Svizzera :: ph. Roberto Schenone
  • Torrente Casenda
    Torrente Casenda Sondrio | Italia :: ph. Mirco Rossi
  • Portela Canyon
    Portela Canyon Creta | Grecia :: ph. Luca Dallari
  • Gocta Falls
    Gocta Falls Bongarà | Perù :: ph. Nitu Moreno
Scuola Nazionale Canyoning Progetto ProCanyon Shop Online Catasto delle forre italiane AIC Wiki - l'enciclopedia del torrentismo by AIC AIC tivi su Yotube - i video dei soci Info Canyon by AIC - il forum di torrentismo in Italia Pagina Facebook - Associazione Italiana Canyoning
Catasto AIC VR001
Comune Ferrara di Monte Baldo - VR
Quote Ingresso 650 m
Uscita 200 m
Dislivello 450 m
Sviluppo 5 Km
Tempi Navetta 26 Km circa, oppure 1 h 30 circa a piedi
Avvicinamento 30 min
Progressione 4 - 5 h
Ritorno 10 min
Interesse Nazionale
Difficoltà v3 a3 IV
Numero calate 38, max 27 m
Corde consigliate 1 da 60 m
Periodo Da giugno a settembre
Vie d'uscita Si, dopo la parte fortemente inforrata
Materiali Muta completa
Cartografia  
Coord. punto d'accesso al greto  
Coord. punto d'abbandono del greto  


Presentazione generale

Forra molto bella e conosciuta (apparsi articoli su ALP e riviste tedesche) , attualmente molto frequentata (la scorsa estate circa 400 persone) anche da gruppi accompagnati da guide alpine. Canyon profondamente inciso nei calcari del monte Baldo , presenta una bella varietà di ambienti: salti, toboga, camminate.

Accesso a valle

Dall'uscita di AFFI dell'autostrada A 22 , andare verso Brentino-Belluno Veronese, seguendo la sinistra Adige (destra orografica). Giunti a Brentino proseguire ,oltre il centro abitato, per via C. Battisti e poi per via Molini e continuare brevemente su strada asfaltata , poi bianca, verso la centrale elettrica: quì parcheggiare la 1° auto (spazio limitato).

Accesso a monte

Da Brentino tornare indietro verso Affi e girare, dopo 10,9 km, a destra verso Ferrara di Monte Baldo. Superare il paese di Spiazzi e giungere a Fraine di Sotto (cartello giallo con indicazione: torrentismo-vajo dell'orsa). In totale sono 26 km di auto. Lo spazio per parcheggiare è limitato: vi preghiamo di osservare il massimo rispetto per i prati e le proprietà!

Accesso a piedi

Se non si dispone di due auto , è possibile risalire a piedi in circa un'ora e mezza fino al punto del cavo d'acciaio sù indicato: dalla centrale si ritorna in centro paese e si inizia a salire lungo il bellissimo sentiero n° 73 che porta fin sotto al Santuario della Madonna della Corona , luogo di culto venerato da secoli. Poco prima del Santuario, superata una nicchia con Madonna (stretta scalinata: bella visione sul vajo), si prende sulla destra il lungo sentiero turistico, attrezzato con corrimani, che conduce al punto d'inizio sopra citato.

Avvicinamento

Dall'abitato di Fraine, seguendo i numerosi segnavia procanyon in circa mezz'ora di discesa si raggiunge il corso d'acqua: seguirlo verso valle lungo le evidenti tracce di sentiero fin oltre un cavo d'acciaio che attraversa il torrente.

Profilo della forra
Visualizza il profilo (147 KB)

Informazioni utili

A Ferrara c'è una piccola diga , con paratia ad apertura automatica. L'impianto è comunque gestito e controllato da Enel Green Power di Feltre, tel 0439-497101.

Inoltre se non si dispone di due auto e non si vuole cmq salire a piedi , un tal sig Isacchini (tel 340-26.00.701) di Brentino è disponibile ad un servizio taxi.

Category: Procanyon - forre

In casa nostra

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8