• Clue d'Amen
    Clue d'Amen Alpes-Maritimes | Francia :: ph. Manuela Esposito
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Volarja Canyon
    Volarja Canyon Tolmin | Slovenia :: ph. Michele Zanin
  • Ha Canyon
    Ha Canyon Creta | Grecia :: ph. Luca Dallari
  • Otxi Mdinare
    Otxi Mdinare Colchide | Georgia :: ph. Francesco Radicchi
  • Torrente Saitta
    Torrente Saitta Messina | Italia :: ph. Michele Di Bella
  • Rio Margherita
    Rio Margherita Bolzano | Margherita :: ph. Erwin Kob
  • Torrente Baes
    Torrente Baes Brescia | Italia :: ph. Ugo Peroglio
  • Barrosas Canyon
    Barrosas Canyon Flores | Azzorre :: ph. Anna Custo
  • Takamaka Canyon
    Takamaka Canyon Ile de la Réunion :: ph. Manuel Aragón
  • Rio di Foppiano
    Rio di Foppiano Verbania | Italia :: ph. Erwin Kob
  • Gocta Falls
    Gocta Falls Bongarà | Perù :: ph. Nitu Moreno
  • Rio Sarcerei
    Rio Sarcerei Nuoro | Italia :: ph. Emanuele Nurra
  • Bras Rouge
    Bras Rouge Ile de la Réunion :: ph. Federico Maggiani
  • Val Progero
    Val Progero Ticino | Svizzera :: ph. Mirko Antonioli
  • Lodrino inferiore
    Lodrino inferiore Ticino | Svizzera :: ph. Roberto Schenone
  • Gole del Raganello
    Gole del Raganello Cosenza | Italia :: ph. Luca D'Alba
  • Valle Usella
    Valle Usella Verbania | Italia :: ph. Roberto Schenone
  • Ogliana Quarata
    Ogliana Quarata Verbania | Italia :: ph. Guido Armaroli
  • Torrente Casenda
    Torrente Casenda Sondrio | Italia :: ph. Mirco Rossi
Scuola Nazionale Canyoning Progetto ProCanyon Shop Online Catasto delle forre italiane AIC Wiki - l'enciclopedia del torrentismo by AIC AIC tivi su Yotube - i video dei soci Info Canyon by AIC - il forum di torrentismo in Italia Pagina Facebook - Associazione Italiana Canyoning
Catasto AIC IM005
Comune Pornassio (IM)
Quote Ingresso 540 m
Uscita 400 m
Dislivello 140 m
Sviluppo 1300 m
Tempi Navetta 1,9 Km
Avvicinamento 35 min a piedi, possibile con auto tipo fuoristrada o Panda in 15 min
Progressione 3,5 h
Ritorno 5 min
Interesse Regionale
Difficoltà v3 a3 II
Numero calate 15 ca., max 14 m
Corde consigliate 1 da 50 m + soccorso (numerosi mancorrenti)
Periodo Da aprile a ottobre
Vie d'uscita Si
Materiali Muta
Cartografia Edizioni Multigraphic Alpi Marittime e liguri foglio 107 1:25.000
Coord. punto d'accesso al greto  
Coord. punto d'abbandono del greto  


Presentazione generale

Bella forra acquatica immersa in un ambiente selvaggio, con scorrimento anche nei mesi estivi. Tre bei tratti inforrati dove è possibile effettuare alcuni salti e toboga.

Accesso a valle

DA IMPERIA: Usciti dalla A10 Imperia ovest, svoltare a dx su ss28 del colle di Nava direzione Torino. Arrivati a Pieve di Teco, oltrepassare l’abitato di 2 Km ca. e svoltare a sx su strada locale direzione Mendatica/Monesi. Si prosegue per altri 4 Km ca. attraversando l’abitato di Ponti di Pornassio fino ad affrontare una doppia curva sx/dx ed un ponte che scavalca il rio S.Lucia (uscita del torrente). Proseguire per altri 200 m. percorrendo tutto il rettilineo e parcheggiare l’auto sotto i castagni nel piazzale sterrato situato a sx.
DA ALBENGA: usciti dalla A10 Albenga svoltare a dx direzione Alberga centro e subito dopo all’’incrocio con semaforo ancora a dx direzione Pieve di Teco (SS 453). Arrivati in paese seguire le stesse indicazioni del percorso da Imperia.

Avvicinamento

Dal parcheggio imboccare la strada sterrata che sale verso la collina direzione sud e percorrerla per Km 1.9 fino a raggiungere (200m. prima del secondo tornante a dx) i segnavia PRO CANYON che indicano a sx l’accesso attraverso il bosco (5 min. in discesa).

Profilo della forra

Visualizza il profilo (pdf 292 KB)

Descrizione

E' caratterizzata da tre belle zone inforrate che si alternano ad altrettante più aperte, marmitte sufficientemente profonde dove è possibile tuffarsi ( 9 m.) e toboga verticali (8 m.).
Dopo la prima zona inforrata si incontra una C14 dove l’armo è un po’ esposto si consiglia di raggiungerlo montando un mancorrente sull’apposito armo (la roccia è molto scivolosa).
Note tecniche
Il percorso è composto da una quindicina di calate, alcune disarrampicabili altre superabili con tuffo o toboga. Attenzione il percorso è reso un po’ impegnativo a causa della roccia molto scivolosa.
Controllare la portata dal ponte della provinciale (uscita torrente) prima di entrare, molte delle calate sono sotto cascata o da scendere in disarrampicata in piena corrente.

Rientro

Incontrata la seconda diga che attraversa il rio (430 m.), si intravede un’abitazione tra la vegetazione. Uscire dal torrente e percorrere il canale dell’acqua in riva dx fino al raggiungimento della strada provinciale.

Category: Procanyon - forre

Carrello - Cart

 x 
Cart empty

In casa nostra

  • Preghiera per tutti
    È un momento orribile questo, siamo di nuovo a piangere persone e a fare elenchi che nessuno vorrebbe dover fare. Si stanno dicendo tante cose in questo momento, purtroppo non tutte esatte, facendo confusione...
    Leggi tutto...
  • il nuovo direttivo AIC
    Da qualche settimana il direttivo neo eletto ha iniziato a lavorare, tra le prime cose ha formalizzato, non senza qualche difficoltà, le cariche istituzionali:
    Presidente: Luca Dallari Vice...
    Leggi tutto...
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8